This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.




Venerdì 30 Ottobre 2020 - Ore 13:34
  ARGOMENTI
  IN PRIMO PIANO
  Concorsi nazionali
  Varie
  Archivio Annunci
Cerca nel sito
vai 

 ATTUALITA'
IL LAVORO DIRITTO DI TUTTI AL CENTRO PAROLE DEL PAPA
01-07-2017
In giugno, durante la visita al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Papa Francesco ha voluto ricordare “la difficolta’ delle giovani generazioni ad accedere ad un lavoro stabile e dignitoso, cio’ che contribuisce ad aumentare la sfiducia nel futuro e non favorisce la nascita di nuove famiglie e di figli”.
Il Pontefice non si e’ limitato ad un breve cenno, ma ha continuato a spiegare che “tra le questioni che oggi maggiormente interpellano chi ha a cuore il bene comune, e in modo particolare i pubblici poteri, gli imprenditori e i sindacati dei lavoratori, vi e’ quella del lavoro. Ho avuto modo di toccarla non teoricamente, ma a diretto contatto con la gente, lavoratori e disoccupati, nelle mie visite in Italia, anche in quella recentissima a Genova”. L’incontro e’ stato quindi, tra l’altro, l’occasione per ribadire “l’appello a generare e accompagnare processi che diano luogo a nuove opportunita’ di lavoro dignitoso. Il disagio giovanile, le sacche di poverta’, la difficolta’ che i giovani incontrano nel formare una famiglia e nel mettere al mondo figli trovano un denominatore comune nell’insufficienza dell’offerta di lavoro, a volte talmente precario o poco retribuito da non consentire una seria progettualita’”.
E’ “necessaria”, secondo Bergoglio, “un’alleanza di sinergie e di iniziative perche’ le risorse finanziarie siano poste al servizio di questo obiettivo di grande respiro e valore sociale e non siano invece distolte e disperse in investimenti prevalentemente speculativi, che denotano la mancanza di un disegno di lungo periodo, l’insufficiente considerazione del vero ruolo di chi fa impresa e, in ultima analisi, debolezza e istinto di fuga davanti alle sfide del nostro tempo”.
Che il Papa sia particolarmente attento al tema del lavoro lo si era notato, del resto, durante la sua recente visita a Genova (27 maggio), quando ha avuto modo di affermare che “oggi il lavoro e’ a rischio” e che quello in cui viviamo “e’ un mondo dove il lavoro non si considera con la dignita’ che ha e che da’”: esso, invece, deve essere considerato come “una priorita’ umana” grazie alla quale “noi diventiamo piu’ persona, la nostra umanita’ fiorisce, i giovani diventano adulti” e “si edifica l’intero patto sociale”.
Gli stessi concetti, oltre che in varie altre occasioni, erano gia’ stati espressi dal Papa nell’udienza del 15 marzo (“il lavoro ci da’ dignita’ ed i responsabili dei popoli, i dirigenti, hanno l’obbligo di fare di tutto perche’ ogni uomo e ogni donna possano lavorare e cosi’ avere la fronte alta, guardare in faccia gli altri, con dignita’”) e nell’indimenticabile visita a Cagliari del 22 settembre 2013, durante la quale prego’ cosi’: “Signore ... dacci lavoro ed insegnaci a lottare per il lavoro”.

Gian Mario Aresu



  NEWS

SPERANZE E FUTURO
02-01-2020  
Cerchiamo lavoro, ma le occasioni lo scorso anno non sono state ...
Leggi >>


ISTAT: IN ITALIA 23 MILIONI OCCUPATI
02-12-2017  
I dati Istat dicono che gli occupati in Italia superano i 23 ...
Leggi >>


LE FIGURE PIU’ RICHIESTE PER LAVORO FRA 10 ANNI
03-08-2017  
Il futuro del lavoro? Serviranno anche gli studi umanistici. Il 24% ...
Leggi >>


IL LAVORO DIRITTO DI TUTTI AL CENTRO PAROLE DEL PAPA
01-07-2017  
In giugno, durante la visita al presidente della Repubblica Sergio ...
Leggi >>


 Tutte le News


 Archivio News


SARDEGNA CHE LAVORA Quindicinale di informazioni